Angela ha perso il tocco magico

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

I tedeschi che l'hanno a lungo adorata, chiamandola Mutti, adesso non ne possono proprio più.Sono troppe tre sconfitte di seguito? La sua forza dipende dalla mancanza di alternative.

Weiterlesen

In una mostra, le balle dei media

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

Che adesso invece tutti chiamano fake news. Le opere sono esposte in Germania a Düsseldorf. "Nulla è come ci appare", dice il curatore Alain Bieber.

Weiterlesen

Cornelius Gurlitt, il mercante di quadri di Hitler

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

Si è aperta a Berlino, al Martin-Gropius-Bau (fino al 7 gennaio), la mostra sui quadri ritrovati nel 2012 nell'appartamento di Cornelius Gurlitt, a Monaco. In parte trafugati agli ebrei costretti a lasciare la Germania.

Weiterlesen

La minaccia del cetriolo alla tasca del tedesco

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

Mentre l'inflazione nel paese è ai minimi termini il prezzo dei Gurken è aumentato del 130%. Ha raggiunto il livello record di un euro e 14 centesimi. L'anno scorso costava 49 centesimi. I tedeschi ne vanno matti: li usano di contorno ovunque.

Weiterlesen

No al velo islamico alle ragazze

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

Ates, imam donna di Berlino, chiede di vietare il Kopftuch, il velo, per le ragazze fino ai 18 anni. Poi potranno decidere di coprirsi i capelli oppure no.

Weiterlesen

Ciao Berlin, Ciao Italia. I tedeschi hanno adottato il ciao

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

«Die ganze Welt sagt Ciao» (Suddeutsche), «Il mondo intero dice ciao», e così i tedeschi hanno abbandonato "Hello", che sopravvive solo quando si risponde al telefono, se si vuole evitare di annunciarsi con il proprio nome, e hanno soppiantato anche il loro complicato "auf Wiedersehen". Pertanto non è un caso che Ciao Berlin e Ciao Italia sono nella nostra testata.

Weiterlesen

C'è una città in Germania senza disoccupati

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

Un tempo, a Eichstätt finirono sul rogo 241 persone per rapporti con il demonio oggi chi non ha un impiego (1,2%) è perché non lo vuole.
Questa città si trova tra Ingolstadt a sud e Regensburg a nord, tra Audi e Bmw, che offrono condizioni che le pmi locali non si possono permettere.

Weiterlesen

© Berlin89 2018 - 2019 - 2020

Berlin89 magazine del Centro Studi Berlin89

Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/2018
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

 

Anmelden



Italia Sede

via privata Perugia, 10 - 20122 Milano (MI)
Tel:  +39 02 77 33 17 96
Fax: +39 02 76 39 85 89

Deutschland Repräsentanz

Federiciastraβe 12 - 14050 Berlin (Charlottenburg)
Tel:  +49 30 8 83 85 16
Fax: +49 30 89 09 54 31