L'Italia? È una bomba a orologeria

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

IL MONDO DOPO IL CORONAVIRUS -

Non usa mezzi termini giudicando le condizioni politiche ed economiche del Belpaese Wolfgang Streeck sociologo ed economista tedesco e direttore emerito dell'Istituto Max Planck per lo studio delle società. In questa intervista del Frankfurter Algemeine Zeitung il quotidiano di centro destra tedesco con la più ampia diffusione all'estero, Wolfgang Streeck punta il dito sul possibile declino dell'Italia e di conseguenza della crisi dell'euro come gli eventi più importanti e immediati del dopo Coronavirus, ma nel contempo egli indica in termini realistici nelle sue ultime due risposte il percorso con il quale l'Europa potrebbe ricompattarsi acquisendo un ruolo internazione politicamente forte.

Continue reading

Nella guerra contro il Coronavirus si rischia brutto

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

SOSTIAMO DOVE GLI ALTRI TIRANO DRITTO -

Il Coronavirus è l'imprevisto trampolino che ci sta precipitando nella dittatura digitale. Telelavoro, teleconsulenze mediche, ordinazione di prodotti di prima necessità, e poi cyber-scuola, cyber-consigli su « Come tenere occupati i vostri figli? », « Cosa mangiare? », « “Tutorial di isolamento” con l’astronauta Thomas Pesquet ». Quanto basta per trascorrere la vita sotto una campana di vetro in un ineludibile voluto autoisolamento. Se questa strategia del dominio delle menti si radica sarà la nostra rovina avvertono da Pièces et Main-d'Oeuvres, un gruppo di Grenoble impegnato in una critica radicale della nanotecnologia, della ricerca scientifica, del complesso militare-industriale. Si può essere d'accordo oppure no, ma è meglio esserne informati.

Continue reading

Noi dipendenti dagli umori tedeschi, un brutto vivere

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

IL MONDO DOPO IL CORONAVIRUS

Una decina di giorni fa Thomas Fricke su Der Spiegel spiegava ai tedeschi perché è arrivato il momento di prendere sul serio gli italiani mettendo da parte i soliti stereotipi sull'inaffidabilità dei latini. "  L'Europa rischia un dramma, non perché gli italiani abbiano torto, ma perché probabilmente ad essere sbagliata è una parte importante della percezione tedesca sul momento di crisi che stiamo vivendo", aveva rincarato l'editorialista di Der Spiegel. 

Continue reading

Covid-19. Diventa un cappio al collo la localizzazione di Google

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

La tecnologia consente di monitorare gli individui per regolamentare meglio gli ordini di rimanere in casa. Tuttavia, questo apre nuove possibilità per i regimi autoritari. Gli israeliani che violano la quarantena sono ora soggetti fino a sette anni di prigione, e i dati di localizzazione potrebbero essere utilizzati contro gli individui. Il gruppo per le libertà civili senza scopo di lucro della Electronic Frontier Foundation ha espresso profonda preoccupazione per la notizia.

Continue reading

Spagna, il bilancio è tragico ma la solidarietà è unica in Europa

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

La pandemia in giro per il mondo/Il Coronavirus, visto da Barcellona

Tutte le sere alle 20 moltissime persone si affacciano ai balconi di tutto il Paese per applaudire medici e infermieri. Sono molte poi le reti di solidarietà che sono sorte nei quartieri o nei condomini per aiutare le persone anziane e/o in difficoltà. «Questa situazione è la più grave che ha vissuto la Spagna dalla Guerra Civile», ha affermato il presidente Pedro Sànchez spiegando come in questa tragedia «nessuno sarà lasciato solo».

Continue reading

Coronavirus, la teoria di Donald Trump ci porta alla disperazione

Artikel nur in Muttersprache - Article only in mother language.

La pandemia in giro per il mondo/Il Coronavirus, visto da Toronto

Il 23 marzo Trump ha ventilato l’idea di rimandare tutti al lavoro nel giro di alcune settimane, ignorando ogni consiglio dei medici e dei virologi. Benché il 28  marzo il Presidente americano abbia cambiato idea rinunciando alla quarantena per gli Stati di New York, del New Jersey e del Connecticut da questa si sta radicando la convinzione che l' "economia" sia più importante della morte da Covid  19, " Se prevalgono le idee di Trump sarebbe la fine per milioni di persone condannate alla fame", sostiene  lo scrittore Justin Podur che vive a Toronto ed è l' autore di questo articolo. 

di Justin Podur

Continue reading

© Berlin89 2018 - 2019 - 2020

Berlin89 magazine del Centro Studi Berlin89

Testata giornalistica registrata
al Tribunale civile di Venezia.
Autorizzazione n.8 in data 30/08/2018
Direttore Responsabile Vincenzo Maddaloni
Responsabile Trattamento Dati Paolo Molina

 

 

Log in



Italia Sede

via privata Perugia, 10 - 20122 Milano (MI)
Tel:  +39 02 77 33 17 96
Fax: +39 02 76 39 85 89

Deutschland Repräsentanz

Federiciastraβe 12 - 14050 Berlin (Charlottenburg)
Tel:  +49 30 8 83 85 16
Fax: +49 30 89 09 54 31